Menu
LOGIN CARRELLO: 0

IA Summit

L’evento annuale italiano di Architettura dell’Informazione.

Architecta organizza ogni anno per i suoi soci il Summit Italiano di Architettura dell’Informazione. E’ un momento di incontro della comunità di pratica, ma anche occasione di crescita professionale, di confronto, di arricchimento reciproco e di contaminazione.

I Summit di Architecta

Persone, temi, spunti: la storia di Architecta.

IA every day

XII SUMMIT IA

26 e 27 Ottobre 2018 - Genova

Nel 2018 il Summit Italiano di Architettura dell’Informazione si è tenuto presso il Centro Congressi di Genova, nella splendida cornice degli storici Magazzini del Cotone nell’area del Porto Antico, nelle giornate del 26 e 27 Ottobre. Come nelle scorse edizioni, la prima giornata, Venerdì 26/10, è stata dedicata ai workshop e il secondo, Sabato 27/10 alla conferenza, con relatori e docenti di calibro internazionale, come Peter Morville, che ha aperto i lavori Sabato e ha tenuto un workshop Venerdì mattina. Ma Morville è stato solo uno dei grandi protagonisti del Summit 2018: alcuni sono presenze storiche e sempre fantastiche, come Andrea Resmini, Dan Klyn e Alberta Soranzo! Grazie al lavoro di Architecta, l’accesso ai workshop e alla conferenza è stato offerto ai soci a prezzi davvero imbattibili. Puoi rivivere il Summit cercando sui social network l’hashtag ufficiale #iias12.

Architettura delle Conversazioni

XI SUMMIT IA

24 e 25 novembre 2017 - Bologna

Da secoli le conversazioni tra persone hanno spinto evoluzioni sia fisiche che culturali, nel mondo odierno usiamo le conversazioni per creare relazioni empatiche tra soggetti umani e non. Quanto cambierà in futuro questa relazione e con chi converseremo domani? Architettura delle Conversazioni è stato il tema del XI Summit che si è svolto a Bologna! Al Campus Bononia per una classica due giorni di formazione ed ispirazioni, con grandi ospiti e talk molto, molto interessanti. 

Lasciare il segno

X SUMMIT IA

11 e 12 novembre 2016 - Roma

Siamo al Summit numero dieci: nel 2016 il tema è stato Lasciare il segno. Progettare prodotti, servizi o sistemi complessi significa lasciare un segno. Un segno che può avere un impatto memorabile o trascurabile sul mondo, sul mercato, sulla comunità di pratica o su te stesso. Dove c’è un impatto c’è anche un cambiamento, frutto di scelte progettuali e partecipative, come quelle che hanno accompagnato Architecta in questi dieci anni. Che ambito stai contribuendo a cambiare? Chi lo abiterà? Con quali valori?

Relatori e docenti di X IA Summit

I protagonisti

Stefano Bussolon
Architetto dell'informazione e docente universitario
Docenti Summit 2016
Abby Covert
Architetto dell'informazione
Docenti Summit 2016
Relatori Summit 2016
Claudio Celeghin
Funzionario Agenzia per l'Italia Digitale
Relatori Summit 2016
Davide Berardino
CEO e designer presso Bryan srl
Docenti Summit 2016
Federico Badaloni
Architetto dell'informazione per gruppo l'Espresso
Comitato consultivo
Docenti Summit 2016
Francesco Vetica
Designer presso FifthBeat
Docenti Summit 2016
Jason Ulaszek
Fondatore di Inzovu e UX for Good
Docenti Summit 2016
Relatori Summit 2016
Jorge Arango
Architetto dell'informazione, socio di Futuredraft
Docenti Summit 2016
Relatori Summit 2016
Luca Lamera
UX Designer
Relatori Summit 2016
Luca Rosati
Architetto dell'informazione, docente, scrittore
Comitato consultivo
Docenti Summit 2016
Fondatori
Maria Cristina Lavazza
UX designer, socia usertest/lab
Docenti Summit 2016
Miguel Neiva
Designer de Comunicação, com Mestrado em Design e Marketing, e também empreendedor social
Relatori Summit 2016
Miluska Ojeda
UX Designer
Docenti Summit 2016
Mino Parisi
UX Designer
Docenti Summit 2016
Sergio Venturetti
CEO Evoluzione Telematica
Relatori Summit 2016

Dall'ascolto alla progettazione

IX Summit

23 e 24 ottobre 2015 - Bologna

Il percorso del senso: persone, contesti, significati. Il summit del 2015 ruota intorno alla parola ascolto: sia come fondamento della ricerca con le persone sia come apertura verso tutti gli approcci che abbiamo intorno (user experience, service design, content strategy, interaction design e tanto, ma tanto, altro).

Architettura delle relazioni

VIII Summit

7 e 8 novembre 2014 - Bologna

Dalla rete come collegamento alla rete come condivisione

Pensiamo che riflettere sulle “relazioni” su come si progettano, sulle conseguenze che esse hanno nei rapporti fra le persone e fra le persone e le cose ci possa portare dritti al cuore della rivoluzione culturale portata dalla rete.  Una rivoluzione che non avviene in un “altrove”, ma nella vita quotidiana di ognuno di noi perché, come si diceva al Summit dell’anno scorso,  il “digitale è reale”.

Digitale è reale

VII Summit

15 e 16 novembre 2013 - Bologna

Progettare l’esperienza delle persone fra atomi e bit

Se il digitale è reale, chi progetta l’esperienza delle persone è chiamato a ridefinire la natura stessa della sua professione, perché dovrà fare della cross-canalità la cifra della propria competenza. Se il digitale è reale, le architetture dell’informazione dovranno essere indipendenti dalle piattaforme ma dipendenti dai contesti d’uso.
 Se il digitale è reale, progettare come se il digitale e il “mondo fisico” fossero due cose distinte è un errore strategico.
 Infine, se il digitale è reale, come viene ridefinito l’uomo? In altri termini, come cambiano le persone alle quali è destinato il nostro lavoro?

Vado al Summit perché condividere è importante

Federico Parrella