11 Nov 2016 | Workshop base | Mattina

WS4 | Chinaglia, l’amaro benedettino e la felicità. Classificare per costruire senso

A cura di: Luca Rosati
Laboratorio pratico per esplorare i metodi di classificazione, i metodi per ottenerli e capire quando sia più conveniente usare l’uno o l’altro modello. Dove si svolge: Hotel Ateneo Garden Palace | Via dei Salentini, 3, 00185 Roma

Liste, liste, liste. Nella nostra vita quotidiana, anche senza rendercene conto, utilizziamo costantemente liste e altre forme di classificazione per dare forma al mondo. Classificazioni fatte da altri o classificazioni create da noi stessi: l’elenco delle cose da fare, la lista dei prodotti in cataloghi e scaffali, le voci dei menu digitali o cartacei. La classificazione è inscindibile dalla stessa attività di pensiero. Essa costituisce la base di ogni forma di organizzazione e costruzione di senso, e quindi inevitabilmente anche dell’architettura dell’informazione.

Ma in base a quale criterio collocare certi item insieme? Come scegliere fra possibili alternative? E come valutare se questa organizzazione è efficace?

Il workshop risponde a queste domande esplorando i principali modelli di classificazione, i metodi per ottenerli e quando sia più conveniente usare l’uno o l’altro modello. Il tutto avverrà attraverso laboratori pratici in cui lavoreremo a gruppi privilegiando l’apprendere facendo (niente presentazioni frontali).

49,00

Esaurito