Società Italiana di Architettura dell'Informazione
imparare

L’architettura dell’informazione partecipativa

WorkshopBresciaStefano Bussolon2 luglio 2016

Corso UX Boot Camp di Jeff Sauro

WorkshopRomaJeff Sauro 20-22 Giugno
architecta

Maps Lab

28 ottobre 2014

Uno spazio per riflettere sulle mappe del pensiero promosso da INPS Direzione centrale Formazione e Architecta Durante il Summit dello scorso anno abbiamo approfondito il tema delle mappe mentali con il workshop “Pensare, progettare e agire con il mind mapping” tenuto dalla Direzione centrale Formazione dell’Inps. L’interesse per la metodologia e la richiesta di maggiori informazioni ci hanno spinto a dare spazio, durante il Summit di quest’anno, ad un incontro informale tra coloro che sono interessati a conoscere casi di applicazione delle mappe del pensiero. In particolare, nella zona adiacente le sale dove si svolgeranno i workshop, sarà allestita una postazione con pannelli sui quali le persone possono liberamente collocare le mappe del pensiero (mappe mentali/mappe concettuali/solution map) realizzate nel proprio contesto lavorativo e essere disponibili a commentarle con i partecipanti del Summit. In questa occasione la Direzione centrale Formazione dell’Inps metterà a disposizione i risultati del progetto formativo sul mind

Sponsorizzare il Summit: perché?

2 ottobre 2014

Tra i tanti e preziosissimi sostenitori del Summit italiano di architettura dell’informazione, per il sesto anno consecutivo troviamo usertest/lab, di Stefano Dominici. Incuriositi, oltre che felici, abbiamo deciso di intervistarlo e di condividere con voi le sue parole. Stefano, cosa spinge un’azienda a diventare sponsor di un evento come il Summit italiano di architettura dell’informazione? Il Summit rappresenta molto di più di un evento annuale, è una community di persone, di addetti ai lavori, di professionisti che danno voce a un movimento e io sento di farne parte da sempre. Come membro quindi, prima che come azienda di settore, trovo giusto contribuire alla sua crescita e al suo sviluppo, anche in termini economici. Qual è il ROI e quali possono essere le ricadute per l’azienda che sponsorizza il Summit? È difficile quantificare con esattezza il ROI di una sponsorship. Posso dire con certezza che il ritorno c’è, ed è tangibile:

Gli Sponsor e i Partner del Summit 2014

15 settembre 2014

Il Summit italiano di Architettura dell’informazione è un evento possibile grazie al contributo di tanti. I soci in primo luogo: i tantissimi che si riconoscono negli obiettivi di Architecta e che ci seguono e collaborano con noi lungo tutto l’anno. Gli sponsor e i partner: i tanti che ci sostengono sia finanziandoci economicamente sia regalandoci servizi e competenze perché credono nella missione dell’associazione. Vuoi sapere perché valga la pena sostenere il Summit di Architettura dell’Informazione? Stefano Dominici di Usertest/Lab in questa intervista spiega perché anche quest’anno la sua società ha deciso di sponsorizzare il summit.   L’edizione 2014 del Summit è finanziata da: I partner che hanno offerto i loro servizi al Summit 2014 sono:     Gli enti che patrocinano l’edizione 2014 del Summit italiano di architettura dell’informazione sono:

Come partecipare ai workshop del summit 2014

10 settembre 2014

Tutte le informazioni per prenotare e partecipare ai workshop del summit 2014

Il Summit 2014: come, dove, quando

5 settembre 2014

L’VIII Summit di architettura dell’informazione si terrà a Camplus Bononia venerdì 7 e sabato 8 novembre. Qui trovate tutte le indicazioni per arrivare al Camplus. La registrazione per la giornata di workshop inizierà alle ore 9 (saremo lì anche prima però). I workshop partiranno intorno alle ore 10. Al momento del benvenuto verrà distribuito un kit utile per la giornata. Chi vorrà potrà acquistare i voucher per il pranzo (10 € cad.) e per l’aperitivo/cena/festa della sera (20 € cad.). I workshop si svolgeranno dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. A breve comunicheremo le modalità di iscrizione ai workshop. La pausa pranzo si svolgerà nella mensa di Camplus dalle 13 alle 14.30. Sarà inevitabile che si formi un po’ di fila, ma per chi ha spirito di adattamento sarà un’ottima occasione per fare un po’ di networking. Dopo le 18 ci saranno alcune ore libere e, per chi

Come arrivare al Summit

DA E PER CAMPLUS BONONIA  Indirizzo: Via Sante Vincenzi, 49/51 40138 Bologna tel. +39.051.0393535 sito web Camplus Bononia non è all’interno della ZTL, i parcheggi attorno alla struttura sono a pagamento.   PER CHI ARRIVA IN AUTO  L’uscita della tangenziale di Bologna più vicina al Camplus è la numero 11 “Bologna Centro/San Vitale”. Da qui prendere via Massarenti, poi via Rimesse (sulla destra) e girare a sinistra in via Sante Vincenzi. A Bologna si incrociano le due maggiori arterie autostradali italiane che collegano nord e sud del paese (A1 e A14) ed è raggiungibile direttamente da tutte le maggiori città italiane. In direzione sud da Milano, poi Venezia (A13) e il Brennero (A22). In direzione nord da Roma o da Reggio Calabria (A1) e da Bari, o da Lecce e Taranto (A14). PER CHI ARRIVA IN TRENO Il quartiere del Camplus Bononia è collegato alla stazione centrale dagli autobus 37, 99 e

Gli interventi alla conferenza del Summit

1 luglio 2014

SABATO 8 NOVEMBRE   9.00-18.00 Ecco la lista dei relatori  dell’8° Summit di Architettura dell’Informazione. Nel corso delle prossime settimane, man mano che ci arriveranno, pubblicheremo i titoli di tutti gli interventi e non è escluso che ci sia qualche altra sorpresina a cui stiamo lavorando alacremente… ANDY FITZGERALD “Desiring Ecologies: Meaning-Making in the Network Wilderness” This talk will explore the changing role of the information architect in the emerging wave of connected computing. It will also propose strategies for reframing the way we approach information design in order to better create enriching and empowering experiences for users. Andy è interaction designer presso Frog Design, a Seattle. Ha speso la parte migliore degli ultimi dieci anni massaggiando truculenti bit di informazione in spazi digitali complessi. I suoi lavori recenti sono dedicati alla progettazione di esperienze efficaci attraverso spazi digitali differenti fra loro e alla creazione di strutture flessibili per la comprensione in rete.

Il tema di quest’anno: “Architettura delle Relazioni”

30 giugno 2014

Il  Summit 2014 si terrà il 7 e l’8 novembre a Bologna. Il tema scelto quest’anno è “Architettura delle Relazioni. Dalla rete come collegamento alla rete come condivisione“. Pensiamo che riflettere sulle “relazioni” su come si progettano, sulle conseguenze che esse hanno nei rapporti fra le persone e fra le persone e le cose ci possa portare dritti al cuore della rivoluzione culturale portata dalla rete.  Una rivoluzione che non avviene in un “altrove”, ma nella vita quotidiana di ognuno di noi perché, come si diceva al Summit dell’anno scorso,  il “digitale è reale”. La possibilità di connetterci fra di noi,  di connetterci ai nostri oggetti e di connettere i nostri oggetti fra loro potrebbe sembrare soltanto una “differenza di grado”, rispetto al passato. Clay Shirky ci ha mostrato invece che il livello di questa moltiplicazione delle connessioni possibili ha comportato una “differenza di natura”, cioè ha cambiato nella sostanza il

I workshop del Summit

VENERDI’ 7 NOVEMBRE 9.00-18.00 Anche quest’anno c’è un parterre davvero superlativo di docenti per la giornata dei workshop. Il tema dell’architettura delle relazioni verrà esplorato in tutte le sue declinazioni: dalla relazione AI e visual design, allo sketching fino alle tecniche di codesign e teatrali. L’obiettivo che ci siamo posti è stato quello di uscire dai confini più stretti dell’architettura delle informazioni per aprirci a quello più complesso e affascinante delle relazioni. Perchè l’architettura delle informazioni non sia solo costruzione di ponti e passaggi informativi, ma la creazione di relazioni complesse che diano vita a mondi infiniti.   I WORKSHOP DEL MATTINO ore 10.00-13.00 Stelio Verzera Dare vita alla tua visione di prodotto con LEGO® SERIOUS PLAY®* (POSTI ESAURITI) Sara Seravalle Dallo sketchnoting al visual blogging: come usare le immagini per far(si) ricordare Maurizio Boscarol Usabilità ed estetica. Quando immagini ed abbellimenti migliorano l’usabilità e creano una relazione virtuosa fra utente e artefatto (POSTI ESAURITI)

La conversazione al servizio della progettazione: un Caffè della Pro-Attività per sviluppare una tua idea

VENERDI’ 7 NOVEMBRE 15.00-18.00 Se per te Architecta è ​l’occasione​ per testare un’idea o un tema che ti sta a cuore… se vieni al Summit anche perchè vuoi conoscere gli altri partecipanti … se sei curioso/a di sapere cosa bolle in pentola per gli altri appassionati di architettura dell’informazione… … iscriviti al Caffè della Pro-attività! Durante questo workshop ​ ​Sei invitato ad entrare in uno spazio di collaborazione e di convivialità e sarai sollecitato a mettere in dubbio il luogo comune per cui le “chiacchiere da bar fanno solo perder tempo” immaginando quali condizioni siano necessarie affinché  queste chiacchiere si possano trasformare in conversazioni significative generatrici di più azioni più efficaci.​ E sì, come in un vero bar, avrai modo di approfittare di drink e snack ristoratori! Data la natura esperenziale​ dell’incontro, in cui apprenderemo il metodo del Caffè della Pro-Attività mettendolo direttamente in pratica​, ​se vuoi partecipare sarai invitato

Storybusters: l’intervista narrativa

VENERDI’ 7 NOVEMBRE 10.00-13.00 C’era una volta una tecnica chiamata intervista. Un giorno questa tecnica andò a trovare la nonna e non immaginare com’è andata a finire, anche perché: che significa “ricerca basata sulle storie“? Che vuol dire intervistare? Che errori può compiere l’intervistatore per spezzare l’incantesimo? Ma soprattutto: con queste storie poi che ci faccio?   Raffaele Boiano Raffaele Boiano, a.k.a. rainwiz è un onnivoro dal metabolismo decisamente pigro che trae il suo principale nutrimento da ecosistemi digitali e pizze di celluloide. Nato nella disarmante periferia romana, ama muoversi fluidamente tra experience design, storytelling, antropologia culturale e scrittura creativa. Negli ultimi 14 anni ha lavorato per venere.it, per la Mostra del Cinema di Venezia, per una società di network design, per un gruppo bancario, per una open source company e per un fondo di previdenza. Come i personaggi delle storie che ama, ha un arcinemico, il perfido Mister Stett,

Relazioni Responsive: esercizi d’improvvisazione

VENERDI’ 7 NOVEMBRE 15.00-18.00 I POSTI DEL WORKSHOP SONO ESAURITI Perché un workshop sull’improvvisazione? E’ un workshop che mira a sperimentare alcune pratiche e strumenti dell’improvvisazione teatrale, pensato in modo particolare per chi lavora nel campo della User Experience e Architettura dell’Informazione. Gli improvvisatori sono abituati a gestire imprevisti e a collaborare sul palco per portare avanti uno spettacolo senza testo. Le tecniche che adottano sono utili anche nella gestione di progetti che coinvolgono più figure professionali che devono mettersi in gioco e collaborare tra loro per raggiungere gli obiettivi comuni. Cosa ci aspettiamo che vi portiate a casa? Dei princìpi che vi aiuteranno ad affrontare in modo diverso un lavoro di gruppo e le interazioni con gli altri, utili per arricchire le sessioni di brainstorming, workshop di co-design e attività di user research e team building. Per poter sfruttare al meglio le 3 ore il workshop è a numero

Usabilità ed estetica. Quando immagini ed abbellimenti migliorano l’usabilità e creano una relazione virtuosa fra utente e artefatto

VENERDI’ 7 NOVEMBRE 10.00-13.00 Maurizio nel suo worshop affronterà le basi teoriche del rapporto tra usabilità ed estetica. Quando immagini ed abbellimenti migliorano l’usabilità e creano una relazione virtuosa fra utente e artefatto. Nella seconda parte del suo seminario Maurizio guiderà i partecipanti a valutare empiricamente gli aspetti estetici e gli aspetti funzionali. Scale psicometriche da utilizzare, metodi di calcolo, confronti e correlazioni. Con molti esempi e valutazioni in diretta. Per guardare i siti con altri occhi… Maurizio Boscarol Psicologo cognitivo e informatico, si occupa da un po’ di anni di usabilità in Italia. Consulente e formatore per enti e aziende pubblici e privati, ha scritto il libro “Ecologia dei siti web” (Hops Libri/Tecniche Nuove, 2003) e cura il sito www.usabile.it che ha ideato nel 2000. Già docente all’Università degli Studi di Trieste, ha coordinato il gruppo di revisione del protocollo eGLU 2.0 per test di usabilità a basso costo

Designing for a Smart Life: come progettare applicazioni oltre lo smarphone

VENERDI’ 7 NOVEMBRE 15.00-18.00 Nel workshop verrà presentato l’ecosistema SMART: mercato, caratteristiche, opportunità e relazioni. Parleremo con casi ed esempi di design guidelines per progettare applicazioni efficaci per smartwatch, glasses, healt sensors, home devices.   Nicola di Cosmo Nicola Di Cosmo, co-fondatore di Iperdesign, UX e UI Designer per Apps per clienti come Abbvie Renal Chart, Celgene TMMM, Abbott Nutrition, WWF Italia, Dale Carnegie USA, Hausmann & Co, Cangene Bio Pharma, Croma Pharma Insegna regolarmente Progettazione sistemi multimediali presso la RUFA,  Linguaggi Multimendiali presso ISIA e  UX e UI presso DoLab. Ha lavorato come Multimedia Designer presso Material ConneXion NY per clienti come Nike, Puma, Steelcase, Hermann Miller, Mattel.    

Dallo sketchnoting al visual blogging: come usare le immagini per far(si) ricordare

VENERDI’ 7 NOVEMBRE 10.00-13.00 Racconterò in breve la mia esperienza cosicché si possa prendere confidenza col “prendere appunti visuali” e farò lavorare i partecipanti su come trasferire informazioni in modo visual organizzato e funzionale al fissarsi nella memoria di chi legge/osserva. Ci porteremo a casa piccoli trucchi e un po’ di esperienza per comunicare e comunicarci in modo nuovo.   Sara Seravalle Sono Sara e dopo anni trascorsi ad occuparmi di urbanistica partecipata e gestione creativa dei conflitti oggi mi occupo di facilitazione visuale e visual coaching, di codesign di idee e strategia, progetti e prodotti utilizzando strumenti visual. Pur facendo un lavoro analogico sono sempre connessa, presente e attiva nei social e molto interessata alle tecnologie innovative.  

The sense-making fragrance. 
L’architettura dell’informazione per connettere e costruire senso

VENERDI’ 7 NOVEMBRE 15.00-18.00 I POSTI DEL WORKSHOP SONO ESAURITI “Information is not knowledge” canta Frank Zappa in Packard Goose. Nella società attuale caratterizzata da un sovraccarico informativo, rendere un’informazione trovabile non basta, occorre anche renderla comprensibile. Come? Fornendo contesto e relazioni per costruire senso. Il ruolo dell’architettura dell’informazione è oggi soprattutto questo. Fornire contesto e relazioni significa collocare un contenuto informativo all’interno di un ecosistema più ampio capace di generare conoscenza; significa in ultima analisi costruire storie, evolvere dal prodotto all’esperienza. D’altra parte, la moltiplicazione degli schermi e dei dispositivi rende il documento, la pagina, lo stesso sito web oggetti sempre più fluidi, legati a contesti mutevoli; e quindi la progettazione si sta spostando dal singolo oggetto all’ecosistema, che è appunto una relazione di oggetti. Attraverso laboratori pratici e case study, il workshop mostrerà come correlare chunk informativi per fare storytelling e per costruire una circolarità virtuosa dell’informazione. Lavoreremo

Dare vita alla tua visione di prodotto con LEGO® SERIOUS PLAY®


VENERDI’ 7 NOVEMBRE 10.00-13.00 I POSTI DEL WORKSHOP SONO ESAURITI Che tu stia esplorando una nuova idea di prodotto o lavorando per migliorare un prodotto che già esiste, una cosa è sicura: il tuo utente ha le risposte che ti servono. Questo workshop ti darà una combinazione di strumenti unica per immergerti in profondità in ciò che il tuo utente finale vuole, sente, necessita, e per connettere questi insight con la value proposition a cui stai lavorando. Attraverso l’uso combinato di LEGO® SERIOUS PLAY® e Value Proposition Canvas impareremo come ricavare informazioni e atteggiamenti profondi dell’utente rispetto al tuo prodotto, sia a livello razionale sia irrazionale. Per poter sfruttare al meglio le 3 ore il workshop è a numero chiuso.  È possibile prenotarsi da metà settembre su Eventbrite.   Stelio Verzera Coach, innovatore, imprenditore seriale, perdutamente curioso, appassionato della creazione di valore, del pensiero lean e del mare. Facilitatore LEGO® SERIOUS PLAY® certificato

Come partecipare al Summit

29 giugno 2014

Se sei socio potrai partecipare alle due giornate del Summit 2014 in modo completamente gratuito: potrai seguire liberamente i workshop del venerdì e partecipare alle conferenze del secondo giorno senza alcun costo e senza compilare alcun modulo di registrazione. Il Summit ti aspetta! Per chi non è socio? Se ancora non sei socio puoi associarti ad Architecta e partecipare così gratuitamente al Summit o, in altenativa, acquistare il biglietto per partecipare alle due giornate del Summit 2014 al prezzo di 140 euro. O ancora, potrai scegliere di partecipare solo ai workshop (75 euro) o alle conferenze (65 euro).       Di cosa parleremo al Summit dell’Architettura dell’Informazione 2014 Tutti i workshop della giornata di formazione Le conferenze della seconda giornata

Verso l’ottavo Summit IA

18 aprile 2014

Dall’ultimo summit sono passati sei mesi. Se è tanto o poco non lo sappiano. Sta di fatto che l’adrenalina di una sfida vinta non è ancora del tutto scesa e già si riparte.
Si rimettono in moto gli ingranaggi che  ci porteranno all’#8summitIA.
Ripartono i giri di email, le call serali, le telefonate di prima mattina. Il meccanismo è ormai oliato, tanto che abbiamo già data e location: 7 e 8 novembre a Bologna.
 Ma c’è una cosa che abbiamo voluto definire ancor prima del luogo e dei giorni, è lo spirito che animerà il summit di quest’anno. L’anno scorso era l’anno della rottura: l’anno di un summit che rinasceva con nuove ambizioni, più aperto e più coraggioso. L’#8summitIA non può essere da meno e lancia una nuova sfida: ripensare l’Architettura dell’informazione stessa, ridiscuterne i principi, i metodi, le tecniche.
Il tema del summit di quest’anno sarà “Architettura delle relazioni”. Dentro c’è tutto:

Accedi

Architecta: Bilancio 2015

Architecta APS Assemblea soci 2015 | 11 gennaio 2016


Cerchi altre slide?

Visita il canale Slideshare di Architecta: troverai le slide diel Summit 2015 e molto altro

SPONSOR DI IA SUMMIT 2015

gold_InjeniaSrl    

antreem_web

logo-mentine

logo-usertestlab_RGB_Web